Connect with us

Pubblicato

il

La Serie A femminile è davvero un’isola felice? È l’isola che non c’è di Peter Pan? Crediamo di si. Il movimento rosa ha reso concreta, nel tempo, quella che Eduardo Galeano chiamava “l’arte dell’imprevisto” del mondo pallonaro. È accaduto grazie a un filone inesauribile di belle ‘storie’. Scritte in un passato lontano, ma anche in un’epoca recente.

Queste belle ‘storie’ bisogna continuare a raccoglierle e raccontarle. Per il calcio femminile crescere significa anche riuscire a occupare uno spazio nell’immaginario collettivo, a catturare l’interesse della gente. Due fattori decisivi, a nostro parere, per assicurare una sostenibilità futura al movimento che sia non solo economica

Quando siete felici, fateci caso” è un libro di Kurt Vonnegut che ci aiuta – con una voce che resta modernissima nonostante il trascorrere del tempo – a leggere il mondo in maniera critica e anche rivoluzionaria ⏩ LinkedIn.

Per il sistema calcio femminile questa è una fase di felicità. La Serie A, finalmente, ha ampia visibilità televisiva (ma non ancora mediatica in senso lato). Si appresta ad attraversare il guado, epocale, verso il professionismo.

Quando le cose vanno bene e tutto fila liscio, fermatevi un attimo, per favore, e dite a voce alta: ‘Cosa c’è di più bello di questo?’ Fatene il vostro motto”, sostiene a ragione Kurt Vonnegut.

È quanto consigliamo di fare alla Serie A femminile. Raccontarsi, soprattutto alle giovani generazioni che rappresentano il futuro del calcio. Mescolarsi con la gente, per condividere la magia che ne sottende la storia.

Allora si che potrebbe diventare, per i tifosi e non solo, l’isola che non c’è.

Quella che nel calcio maschile si è dissolta, travolta da un business sempre più iperattivo e intrusivo che ha frantumato tutti i fondamentali di questo sport bellissimo.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali1 mese fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi