Hellas Verona e Lazio Women: sul ponte sventola bandiera bianca?

Tre retrocessioni su dodici sono una vera mannaia. La Serie A Femminile passerà a dieci club l’anno prossimo e resterà a galla solo la crema del calcio femminile italiano.

L’Hellas Verona Women sembra aver issato la bandiera bianca. Ha esonerato Pachera e cercato la soluzione interna promuovendo Brutti dalla Primavera. La finestra invernale del calciomercato è stata caratterizzata da molte partenze. Con un punto nel carniere e 11 lunghezze di distanza dal quartultimo posto non c’è tanto da stare allegri. Il 6-0 interno subito oggi con il Milan Femminile assume i contorni di una (quasi) condanna alla Serie B.

Un po’ diverso il discorso per la Lazio Women. Anche in questo caso il distacco dall’ultimo posto utile è di 9 punti, ma il club guidato da Catini ha fatto una buona campagna acquisti. Da qui a sperare nella salvezza il passo è però decisamente lungo. Una cartina al tornasole è stata la partita giocata oggi a Bogliasco con la Sampdoria Women di Cincotta. Ennesima sconfitta per le biancocelesti, che hanno provato comunque a vendere cara la pelle. Il fatto è che, nei prossimi due turni, le capitoline incontreranno due corazzate: l’Inter a Formello e il Milan in trasferta. Una strada che sembra troppo in salita per le aquilotte. Il piatto piange.

 

You may also like

Serie A Femminile: il programma della 11a giornata

▶️ L’11ª giornata si aprirà sabato alle 12.30 con Pomigliano-Sampdoria.