Connect with us

Pubblicato

il

Dopo le vittorie con Danimarca e Norvegia, le Azzurre sperano di superare con lode anche l’ultimo esame scandinavo, quello più difficile, in cui affronteranno le vice campionesse olimpiche della Svezia, la Nazionale che occupa la seconda posizione del ranking FIFA alle spalle degli Stati Uniti.

La finalissima, la seconda consecutiva nel torneo per l’Italia, si disputerà mercoledì 23  all’Estadio Municipal di Lagos alle 11.05 (ore 12.05 italiane, diretta su Rai Sport).

“Contro una squadra così forte bisognerà fare una partita perfetta, cercando di sbagliare il meno possibile – ha dichiarato Milena Bertolini – loro hanno organizzazione e tante calciatrici di qualità. Le ragazze sono molto motivate, dovremo approcciare la gara con concentrazione ma anche con gioia ed entusiasmo, perché raggiungere una finale è sempre motivo di grande orgoglio”.

La Svezia si è imposta in 15 dei 23 precedenti disputati contro l’Italia, ma nell’ultimo confronto andato in scena nel 2018 l’undici di Milena Bertolini ha superato 1-0 in amichevole le scandinave (gol di Sabatino), dimostrando di poter competere anche contro le nazionali più forti del mondo.

L’elenco delle convocate

Portieri: Rachele Baldi (Napoli Femminile), Francesca Durante (Inter), Laura Giuliani (Milan);

Difensori: Valentina Bergamaschi (Milan), Lisa Boattin (Juventus), Lucia Di Guglielmo (Roma), Sara Gama (Juventus), Martina Lenzini (Juventus), Elena Linari (Roma), Benedetta Orsi (Sassuolo), Angelica Soffia (Roma);

Centrocampiste: Arianna Caruso (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Everton), Manuela Giugliano (Roma), Martina Rosucci (Juventus), Flaminia Simonetti (Inter);

Attaccanti: Barbara Bonansea (Juventus), Valentina Giacinti (Fiorentina), Cristiana Girelli (Juventus), Benedetta Glionna (Roma), Annamaria Serturini (Roma).

Fonte testo e foto: Figc

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi