Connect with us

Pubblicato

il

Non sempre si può vincere, ma bisogna saper perdere. Una sconfitta non è mai per caso, specie per una macchina da guerra come la Juventus Women. Imbattuta da tre anni e reduce da 54 risultati utili consecutivi.

Per sovrappiù quando la sconfitta avviene per mano di un Empoli Ladies, con tutto il rispetto dovuto alla squadra di Ulderici, che viaggia da tempo nelle retroguardie della classifica. E quando, dietro l’angolo, c’è la partita di Champion’s con il Lione che potrebbe diventare qualcosa di molto complicato se non si mette subito una pezza.

Niente drammi ovviamente per Joe Montemurro, che ha capacità di lettura del calcio femminile che vanno oltre ogni immaginazione.  E però gli scricchioii si erano cominciati ad avvertire ormai da diverse settimane. Dunque, non si può far finta di niente quando si esce battuti dal confronto con una squadra che è pur sempre di bassa classifica.

Le giocatrici della Juventus Women sono molto stanche. La difesa, dopo la perdita di Salvai, è andata palesemente giù quanto a rendimento. Con l’Empoli la prestazione del pacchetto arretrato è stata, in blocco, gravemente insufficiente. Con una nota di demerito per Sembrandt, piantata per terra e affatto pronta per un rientro a questi ritmi dopo la lesione al ginocchio che l’ha bloccata per molti mesi.

La Roma Femminile di Spugna è molto più fresca, molto più in tiro e gioca molto meglio delle bianconere di oggi. I tre punti di differenza potrebbero non bastare. Lo scontro diretto ci darà maggiori informazioni.

La palla ora passa a Joe Montemurro, che si deve giocoforza inventare qualcosa. Perché più di qualcosa non va, in tutti e tre i reparti.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi