Serie A Femminile, un girone dopo: Sassuolo batte a casa sua la Sampdoria 2-0 e rialza la testa

Sampdoria-Sassuolo è stato vinto dalle neroverdi per 2-0. La squadra ospite ha iniziato subito forte, tanto da chiudere il primo tempo con ben otto tiri in porta; un record in questo campionato, visto che era da maggio scorso che il Sassuolo non effettuava così tante conclusioni nel corso della prima frazione nella massima serie (11 contro l’Inter). Il primo squillo è stato di Brignoli che ha presto creato scompiglio nella metà campo blucerchiata. Poi è stato il turno di Monterubbiano che ha cercato la conclusione ma Tampieri ha risposto presente. Al 21′ però è arrivato il vantaggio del Sassuolo, nato da un calcio di punizione: Goldoni ha saltato più alto di tutti e di testa ha girato in rete trovando il suo primo gol con la maglia neroverde in Serie A e il suo ottavo nel torneo (tutte le sue ultime sei reti sono arrivate in trasferta nella massima serie). La Sampdoria ha provato presto a ritornare in gara e una delle azioni offensive più interessanti è arrivata grazie alla caparbietà di Giordano che ha provato ad approfittare di un disimpegno sbagliato di Jane ma poi, quando si è trovata a tu per tu con Lauria, ha calciato male colpendo il lato esterno della rete. Sassuolo dunque in vantaggio all’intervallo ma dopo poco più di dieci minuti di gioco nel secondo tempo è arrivato il raddoppio. La seconda rete neroverde della partita è stata firmata da Monterubbiano al 56′ ma l’assist vincente è stato fornito dalla MVP della giornata: Goldoni. Doppio passo della numero 9 che ha ipnotizzato Spinelli e servito la compagna che di testa ha insaccato in rete. Monterubbiano è tornata a segnare con il Sassuolo in Serie A per la prima volta da gennaio 2021, mentre era da maggio 2018 che non trovava il gol in trasferta nella massima serie (contro San Zaccaria). Goldoni invece per la prima volta dal 2020/21 ha realizzato un gol e servito un assist nella stessa partita in Serie A; inoltre è stata la calciatrice che ha contribuito a più conclusioni del Sassuolo nell’incontro: cinque, di cui quattro tiri e un’occasione creata. Gara tutta in salita per la Sampdoria che comunque non ha rinunciato ad attaccare. Al 62′ infatti Rincon ci ha provato dalla distanza: ha visto la porta e non ci ha pensato due volte a liberare la conclusione ma Lauria, attenta, ha fatto suo il pallone senza troppa apprensione. Un minuto più tardi anche Regazzoli ha tentato di bucare la retroguardia del Sassuolo ma senza esito. Al 65′ poi ancora Samp propositiva, stavolta con Oliviero; anche la numero 22 blucerchiata ha calciato dai 20 metri ma il suo tiro poco potente e da posizione leggermente defilata non ha impensierito troppo Lauria. Un copione che si è ripetuto in più occasioni nel secondo tempo, visto che la difesa del Sassuolo si è rivelata difficile da bucare: al 92′ infatti è arrivato un altro tiro dalla distanza ad opera di Panzeri ma anche lei ha trovato la puntuale risposta di Lauria. La Sampdoria però nonostante la sconfitta ha chiuso la gara in avanti, tanto che anche al 95′ (ultimo minuto di recupero) Fallico ha avuto sul destro l’occasione del 2-1 ma, calciando di prima intenzione, ha spedito il pallone alto sopra la traversa. Il match del Tre Campanili si è chiuso dunque con la vittoria esterna per 2-0 del Sassuolo che ha collezionato il suo quarto risultato utile consecutivo. Inoltre, clean sheet per le neroverdi che subivano gol da 11 gare consecutive e seconda vittoria di fila in Serie A per la prima volta da febbraio scorso (tre in quel caso, di cui l’ultima proprio contro la Sampdoria). Il Sassuolo ora, avendo sorpassato il Pomigliano (ieri ko contro la Roma) è al settimo posto in classifica.

Fonte testo: Figc Femminile

You may also like

Roma Femminile e ‘meglio gioventù’: per il Sassuolo convocata Flavia Evangelisti (2006) della Under 17 Nazionale

La Roma ha diramato la lista delle convocate