Serie B Femminile, 15a e ultima del girone di andata: si lotta in testa alla classifica

Alla fine del girone d’andata della Serie B Femminile mancano 90’ e i verdetti sono ancora tutti da scrivere. Una prima parte di stagione caratterizzata da equilibrio, spettacolo e continui colpi di scena, questo il viatico con cui le protagoniste del campionato si avvicinano al giro di boa.

I propositi di fuga della Lazio si sono infranti sulla brillantezza dell’Hellas Verona, che una settimana fa ha espugnato il Campo Aquile di Formello rilanciando le ambizioni di Cittadella, Napoli, Ternana, Cesena e H&D Chievo Women, le squadre che insieme alle biancocelesti prenderanno parte alla lunga e appassionante volata promozione.

La 15a giornata si aprirà con l’anticipo tra Hellas Verona e Ravenna, con le padrone di casa che dopo quattro successi consecutivi si trovano a 10 punti dalla vetta e, continuando di questo passo, sperano di poter rientrare nella corsa verso la Serie A.

Il programma ripartirà domenica alle 12 con il Tavagnacco che farà visita al Napoli, pronto a ripartire dopo lo scivolone con il Cittadella.

Alle 14.30 la Lazio capolista farà visita all’Arezzo, mentre Cesena e H&D Chievo Women – appaiate a quota 29 punti, a meno tre dalla vetta – punteranno il bottino pieno per non perdere terreno dalle quattro formazioni che le precedono.

Tra queste c’è anche la Ternana, che affronterà la San Marino Academy. Alla stessa ora si disputerà anche Apulia Trani-Genoa, che precederà il calcio d’inizio di Brescia Calcio Femminile-Trento (ore 17.30) e di Sassari Torres-Cittadella (ore 18), i due incontri con cui si chiuderà la prima parte di questo appassionante campionato.

Come di consueto tutte le partite saranno trasmesse in diretta streaming su Eleven Sports. Per consultare il programma della 15a giornata clicca qui. Per la classifica del campionato clicca qui

Fonte testo e foto: Figc Femminile

You may also like

La rappresentativa Under 15 e il “Progetto Calcio +15”, veri incubatori delle Nazionali Femminili Giovanili: lo stato dell’arte

La crescita delle Nazionali Giovanili Femminili passa attraverso