Il calcio femminile, Giulia Dragoni, la ‘meglio gioventù’ e quello storico ‘open day’ della Pro Sesto 1913

“La fortuna non esiste: esiste il momento
in cui il talento incontra l’opportunità”

(Lucio Anneo Seneca)

Fu un grande successo quello del primo “Open Day-Calcio Femminile” della Pro Sesto 1913 che si tenne il 31 maggio 2017 (era un sabato) al Centro Sportivo Breda.

Come spiegava il manifesto ai due successivi, previsti per DOMENICA 18 GIUGNO 2017 (ore 15:00) e SABATO 1 LUGLIO 2017 (ore 17:00), sarebbe stata presente “anche la nostra Giulia, piccola campioncina 2006, che abbiamo selezionato come testimonial del progetto per il suo talento e il suo attaccamento ai colori biancocelesti“.

Era proprio lei in questa foto, recuperata dal FB della Pro Sesto 2013. Era Giulia Dragoni, passata dall’Inter alla cantera del Barcellona. La prova provata che, nella vita come nel calcio (che della vita è una metafora), nulla avviene per caso.

I vivai dovrebbero diventare il cuore pulsante del movimento femminile e coinvolgere tutta la piramide del sistema.

👉🏿 Una lampante esemplificazione del ruolo che potrebbero e dovrebbero svolgere i settori giovanili del territorio, in tutta Italia, per alimentare la crescita e il ricambio dei movimento calcistico femminile. O no?

You may also like

La rappresentativa Under 15 e il “Progetto Calcio +15”, veri incubatori delle Nazionali Femminili Giovanili: lo stato dell’arte

La crescita delle Nazionali Giovanili Femminili passa attraverso