Il Milan Femminile fa flop in Serie A, mentre la Primavera si fa grande onore

Quando mancano tre giornate alla fine del Campionato Primavera 1, il Milan Under 19 guida la classifica con 3 punti di vantaggio sulla Juventus e con 6 sulla Roma.

Le ragazze di mister Davide Corti si sono anche aggiudicate la 4ª edizione del Viareggio Women’s Cup (nella foto), torneo riservato alle formazioni Primavera italiane e straniere e organizzato con lo scopo di mettere in risalto le calciatrici più promettenti, molte delle quali già nel giro delle Nazionali giovanili azzurre.

Il Milan ha superato ai calci di rigore – nella finale disputata allo Stadio ‘Buon Riposo’ di Pozzi di Seravezza – la Rappresentativa Nazionale LND (vedi tabellini). La rossonera Cesarini (convocata nella Nazionale Under 19 di Selena Mazzantini) è stata la top scorer del torneo con 7 gol.

La squadra allenata da Davide Corti, sconfitta lo scorso anno in finale dalle danesi del Brøndby (seconde nell’albo d’oro insieme alle rossonere, dietro alla Juve che si è imposta nelle prime due edizioni), conferma il suo ottimo stato di forma e, con il successo odierno, preceduto dal triplo 8-0 con cui ha liquidato Parma, Livorno e APIA Leichhardt, conquista così il primo trofeo della sua storia.

Il Milan Primavera potrà ora tornare a concentrarsi sul campionato – ribadiamo che attualmente è primo con 3 punti di vantaggio sulla Juve – e sullo scudetto che verrà messo in palio nella final four.

Una gran bella soddisfazione per il settore giovanile rossonero, specie in un’annata davvero molto grigia per la prima squadra guidata da Ganz. Che proprio non riesce a decollare nel campionato di serie A femminile.

MILAN-RAPPRESENTATIVA LND UNDER 19 6-3 d.c.r. (2-2)

MILAN (4-3-3): Cazzioli, Crevacore (10’ st. Zanini), Sorelli (15’ sts. Ticozzelli), Semplici, Tateo; Boldrini (6’ sts. Galdini), Premoli, Cesarini; Renzotti (15’ sts. Dal Brun), Sevenius, Mikulica. A disp.: Beka, Van Eijk, Cappa A., Cappa M., Morin, Ronchetti, Longobardi. All.: Corti.

RAPPRESENTATIVA LND UNDER 19 (4-3-3): Holzer; Passarani (36’ st. Servetto), Collovà, Battilana, Tschoell (7’ st. Passeri); Penzo, Montemezzo (1’ sts. Pisoni), Licari (16’ st. Mattiello); Carcassi (36’ st. Vergari), Colombo (36’ st. Coppola), Bauce (16’ st. Purpura). A disp.: Papandrea, Brambilla, Campostrini, Catena, Passarella. All.: Canestro.

Arbitro: Frazza di Schio. Assistenti: Cerrato di San Donà di Piave – Gasparini di Macerata.

Reti: 15’ pt. Cesarini (M), 22’ Bauce (R); 14’ pts. Sevenius (M); 18’ sts. Battilana (R).

Sequenza rigori: Cesarini (M) gol, Mattiello (R) fuori, Sevenius (M) gol, Passeri (R) fuori, Dal Brun (M) gol, Collovà (R) gol, Mikulica (M) gol.

Fonte testo e foto: Figc Femminile

You may also like

Campionato Serie A Femminile stagione 2024-25, adempimenti per l’iscrizione: – 3 giorni al termine perentorio di martedì 4 giugno

Le dieci società che hanno acquisito il diritto