Serie A Femminile, iscrizione e criteri infrastrutturali: a rischio 7 club su 10?

La domanda di iscrizione al campionato di Serie A Femminile 2023-24 dovrà essere perentoriamente depositata entro il 20 giugno ➡️ LEGGI la normativa.

Va segnalato che i nuovi criteri infrastrutturali ➡️ scadenze criteri infrastrutturali – richiesti dalla Divisione Calcio Femminile della FIGC – rappresentano un problema per numerosi dei club ammessi.

La questione del trasferimento della Juventus Women del direttore Stefano Braghin da Vinovo in altra sede (che potrebbe essere Biella secondo le ultime notizie) è un dato già noto da tempo ➡️ LEGGI QUI.

Si apprende oggi che anche il 3 Campanili di Bogliasco non si trova nelle condizioni di ottenere la Licenza Nazionale per la prossima stagione. La Sampdoria Women dovrà indicare un altro impianto (in questo caso si parla di Chiavari o Vercelli) per giocare le sue gare interne.

La struttura sarebbe fuori norma per almeno due parametri – valori di illuminamento verticale medio e gestione dei flussi del pubblico – superati in questa stagione con alcune deroghe.

👉🏾 In effetti sarebbero 7 su 10, secondo recenti notizie, gli impianti fuori norma. E, conseguentemente, i club che dovranno indicare un impianto diverso da quello utilizzato quest’anno.

You may also like

La Nazionale Femminile di Soncin si proietta verso Euro 2025: non solo le Azzurre, ma le Azzurrine nella loro totalità si candidano per diventare la stella polare della piramide rosa

Non solo le Azzurre di Andrea Soncin, che