Juventus Women, Montemurro e quella rosa ipertrofica: un po’ troppo ‘extralarge’ per obiettivi ormai così ristretti?

L’eliminazione della Juventus al primo turno preliminare della Champions era un evento possibile e, in qualche modo, il rischio era stato preventivato in sede di presentazione.

L’Eintracht ha meritato il passaggio al turno successivo, che sarebbe potuto arrivare già ai tempi supplementari (due traverse hanno graziato una Juventus molto pasticciona in difesa), a prescindere dalla lotteria dei rigori. Decisa dall’errore finale di Nystrom, caricata di responsabilità forse troppo grandi per lei quando le è stato fatto calciare l’ultimo decisivo penalty (come era già successo a Cantore in quel di Parma).

Joe Montemurro, a caldo, ha provato a risollevare uno spogliatoio ad alto tasso di depressione sbandierando ai quattro venti che l’obiettivo della Juventus è adesso quello di fare il triplete in Italia (scudetto, Coppa Italia e Supercoppa).

Una missione certamente possibile, sulla carta, ma anche non del tutto probabile considerata la forza della Roma e l’aria che tira in casa bianconera (peserà anche il mancato introito di circa 500.000 euro legato all’esclusione dalla fase a gironi di Champions).

Il tecnico ha rinunciato nell’undici iniziale a tutte le nuove, con l’eccezione di Cascarino. Nei fatti, come parrebbe, una ‘bocciatura’ del calciomercato operato da Stefano Braghin?

Ora si tratterà di gestire questa rosa – forse strabordante (4 portieri, 9 difensori, 6 centrocampiste e 7 attaccanti) e appesantita da troppe ‘senatrici’ il cui rendimento è ormai altalenante – rispetto agli scarni impegni, in chiave solo italiana, che attendono il club torinese dopo l’eliminazione dalla Champions.

ROSA 
 Stagione 2023-24
(in blu le giocatrici in entrata)

Portieri
Roberta Aprile, Soledad Belotto, Pauline Peyraud-Magnin, Ilaria Toniolo;

Difensori
Lisa BoattinFederica CafferataEstelle Cascarino, Sara Gama, Martina Lenzini, Amanda Nilden, Cecilia Salvai, Linda SembrantGloria Slišković;

Centrocampiste
Melissa BellucciArianna Caruso, Julia Grosso, Sara Bjork Gunnarsdòttir, Ella Palis, Martina Rosucci;

Attaccanti
Lineth Beerensteyn, Barbara Bonansea, Sofia Cantore, Maëlle Garbino, Cristiana Girelli, Paulina Nyström, Lindsay Thomas.

➡️ Sergio Mutolo

You may also like

Campionato Europeo U17 Femminile (Fase 2), Italia nel Gruppo A6: conosciamo la nostra prima avversaria, la Grecia

La Nazionale Under 17 Femminile di Jacopo Leandri