Nazionale Femminile, per Andrea Soncin la ‘Nations League’ è una partenza in (forte) salita: in bocca al lupo al nuovo ct

Il 22 settembre a San Gallo – con la (più che) temibile Svizzera – inizia per le Azzurre del nuovo ct Andrea Soncin e della sua collaboratrice Viviana Schiavi l’impegno rappresentato dalla FASE A GIRONI della Uefa Women’s Nations League. Un torneo molto complicato, sotto vari profili.

⏩ In quanto alla FORMULA:

  • nella fase a gironi ogni squadra gioca una partita in casa e una in trasferta contro ciascuna delle altre squadre del proprio gruppo;
  • le quattro vincitrici dei gironi della Lega A si qualificano alla fase finale a eliminazione diretta;
  • le due finaliste si qualificano per l’Olimpiade del 2024 insieme alla Francia, che sarà il Paese ospitante. Se la Francia dovesse essere tra le finaliste, la terza classificata occuperà il posto rimanente e prenderà parte ai Giochi Olimpici.

⏩ In quanto al GIRONE nel quale è stata inserita la squadra azzurra lo possiamo considerare di ferro, se non da paura. L’Italia, che fa parte della Lega A, è stata paracadutata nel Gruppo 4. La compagnia di giro è infernale. Comprende la Spagna (Campione del Mondo), la Svezia (prima nel ranking) e la Svizzera (avversaria da sempre ostica per le Azzurre).

⏩ Le PRIME DUE GARE si giocano venerdì 22 settembre in Svizzera (calcio d’inizio ore 19,30) e martedì 26 settembre – in quel di Castel di Sangro – con la Svezia (ore 17,45). Si ripartirà il 27 ottobre per affrontare la terza avversaria, forse la più difficile in assoluto, ovvero la Spagna. La fase a gironi si chiuderà il 5 dicembre.

La FASE FINALE è in programma fra il 21 e il 28 febbraio 2024. Le partite promozioni-retrocessioni fra il 21 e il 28 febbraio 2024.

👉🏿 La POSTA IN GIOCO è altissima. Il nocciolo della questione è: la Nazionale riuscirà a conservare la Lega A? A questo proposito sarà bene chiarire che, a termini di regolamento:

  • le prime due di ogni girone rimangono direttamente in Lega A per giocare le qualificazioni europee a UEFA Women’s EURO 2025 (che fungeranno anche da qualificazioni europee all’Olimpiade del 2024);
  • le terze classificate dei quattro gironi giocano gli spareggi contro le seconde classificate di ogni gruppo della Lega B. Le vincitrici di ogni spareggio saranno ammesse in Lega A per la fase di qualificazione europea, mentre le squadre sconfitte vanno in Lega B;
  • le squadre classificate al quarto posto vengono retrocesse direttamente in Lega B.

👉🏿 L’Italia dovrà arrivare almeno terza per CONSERVARE LA LEGA A e poi dovrà aggiudicarsi anche lo spareggio con una seconda classificata della Lega B. Un percorso a ostacoli non da poco. Una missione sulla carta (im)possibile?

👉🏿 SE LE AZZURRE DOVESSERO ARRIVARE QUARTE sarebbero direttamente retrocesse in Lega B, con tutte le conseguenze del caso.

Ma questa è un’altra storia.

➡️ Sergio Mutolo

You may also like

Nazionale Femminile, si alza l’intensità delle Qualificazioni Europee: si gioca a Oslo la sfida Norvegia-Italia

Venerdì 31 maggio (ore 18, diretta su Rai