Connect with us

Pubblicato

il

Si gioca sabato 22 agosto la prima giornata del campionato di Serie A femminile 2020-21.

Una decisione presa anche in favore della Nazionale di Milena Bertolini. Le Azzurre, a settembre, riprenderanno il percorso di qualificazione per il Campionato Europeo. Lo spazio per i raduni è di fatto molto risicato  >>> LEGGI QUI.

Si parte in pieno clima ferragostano. La preparazione, dopo quasi quattro mesi di stop, sarà ridotta a un numero (forse) insufficiente di settimane. Si svolgerà, per di più, nel pieno del torrido caldo estivo. Anche questo rappresenta  un fattore di rischio da non sottovalutare. D’altra parte ripartire era doveroso, per non bloccare la crescita del movimento calcistico femminile.

Tutto si svolgerà sotto la spada di Damocle dell’epidemia Covid-19, che non ha consentito la conclusione della stagione 2019-20 e che potrebbe verisimilmente ostacolare anche lo svolgimento della prossima.

La Divisione Calcio femminile presieduta da Ludovica Mantovani si dovrà esprimere, coordinandosi con la Figc di Gabriele Gravina, sul protocollo sanitario da applicare in occasione dei raduni e dei ritiri (previsti già dalla prima settimana di luglio).

Il protocollo resterà quello attualmente in vigore oppure sarà modificato? Servono chiarimenti a breve, perché il tempo è tiranno e i club si devono organizzare (con l’eccezione dei pochi che lo hanno già fatto).

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi