Connect with us

Pubblicato

il

A margine della gara Juventus Women-Napoli Femminile, vinta dalle bianconere con il risultato di 2-0, il CU della Divisione Calcio Femminile spiega che – a fronte del  mancato impiego del numero minimo di 11 calciatrici formate  – la sanzione da irrogare sarebbe stata la perdita della partita. Visto il risultato sul campo tale sanzione ne è stata sostituita con un ammenda di 2.000 euro.

Questo il testo del CU diffuso a chiarimento dalla Divisione Calcio Femminile.

Gara F.C. JUVENTUS SPA – SSDARL NAPOLI FEMMINILE

Il Giudice Sportivo, esaminati gli atti ufficiali,

  • rilevato che la società SSDARL NAPOLI FEMMINILE ha violato le norme stabilite dal C.U. F.I.G.C. n. 306/A del 18 giugno 2021 (Regolamento campionato Serie A TimVision D.C.F.) che alla lettera A – punto 7 – “Partecipazione delle calciatrici” stabilisce l’obbligo dell’impiego delle calciatrici giovani, in base alle quali è imposto alle società di inserire negli elenchi ufficiali di gara un numero minimo di 11 calciatrici che abbiano i requisiti specifici indicati;
  • rilevato che dal rapporto di gara e dalla distinta ufficiale della società SSDARL NAPOLI FEMMINILE risultano schierati nella distinta di gara solo numero dieci calciatrici in possesso dei requisiti di età e tesseramento, così dette “formate” (n. 5 Di Marino Paola, n. 14 Colombo Sofia, n. 16 Goldoni Eleonora Maria, n. 24 Corrado Erzen, n. 17 Acuti Arianna, n. 19 Porcarelli Maddalena, n. 23 Toniolo Martina, n. 30 Severini Emma, n. 34 Capitanelli Ilaria, n. 91 Imprezzabile Francesca);
  • rilevato che “è proprio l’indicazione in distinta di un numero di calciatrici “non formate” superiore alle 9 consentite, a creare i presupposti per l’irrogazione della sanzione della perdita della gara” (C.S.A. Decisione n. 10 del 30/102020), come stabilito per la violazione delle norme del C.U. 306/A del 18 giugno 2021, che alla lettera A – punto 7 prevede, per la società responsabile, la sanzione della perdita della gara ai sensi dell’art. 10, comma 6, del Codice di Giustizia Sportiva
  • considerato che il risultato della gara acquisito sul campo è stato F.C. JUVENTUS SPA – SSDARL NAPOLI FEMMINILE 2-0, pertanto la violazione dovrà essere sanzionata con un’ammenda,

delibera di infliggere: a) Alla società SSDARL NAPOLI FEMMINILE l’ammenda di € 2.000,00 b) al Dirigente Accompagnatore Ufficiale VIGLIOTTI Gianmaria l’ammonizione.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali6 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi