Connect with us

Pubblicato

il

Il Napoli Femminile del presidente Carlino è arrabbiato. Giustamente, aggiungiamo noi. La sconfitta maturata con la Sampdoria Women, al termine di una partita prolungata quasi fino al 99’, non è andata giù alla società partenopea. Il pacato e responsabile comunicato ufficiale diffuso dalla società parla chiaro >>> QUI. Il direttore generale, Nicola Crisano, si è dimesso.

Il problema esiste, è reale. A parti inverse un comunicato analogo sarebbe stato emesso anche dal club doriano, se ne può stare certi. Non si parla qui delle due espulsioni, sacrosante a termini di regolamento. Si punta il dito su un recupero apparso davvero esagerato, in rapporto alle effettive dinamiche degli ultimi minuti della gara.

Resta però il fatto che il Napoli di Pistolesi non riesce a segnare (solo due gol in sette partite), ha un gioco un po’ farraginoso, ha rivoluzionato la rosa per il secondo anno consecutivo, non ha attaccanti da schierare con continuità (alcune vivacchiano in panchina, probabilmente per problemi fisici), la rosa è ipertrofica ma anche tecnicamente mediocre nel suo complesso (da quanto si è visto fin qui).

Nel prossimo turno se la dovrà vedere in trasferta contro una Lazio Women alla canna del gas. Una partita chiave, nella quale Pistolesi dovrà fare a meno delle tre giocatrici che saranno squalificate (fra le quali anche Jaimes, nella foto, una delle poche che ha la capacità di pungere in avanti). Roba tosta da gestire.

La classifica piange. L’esperienza dello scorso anno, con una salvezza guadagnata all’ultimo tuffo, è servita a qualcosa visto che si stanno reiterando più o meno gli stessi errori? La questione arbitri, che pure esiste, va risolta a monte. Ma non può essere usata, a valle, come alibi a fronte dell’effettivo stato delle criticità.

Occorre una scossa, sia in termini motivazionali sia tecnici. Il presidente Carlino ci dovrà mettere molto del suo. Come lo scorso anno.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi