Il Napoli Femminile spera di agganciare la Fiorentina: chi delle due non va a fondo?

✅ A tre giornate dalla fine del campionato di Serie A Femminile, la salvezza è un vero rebus. Sono a disposizione 9 punti, pochi o tanti a seconda dei punti di vista.

✅ Un’attenta analisi della classifica sembra comprovare che il duello per evitare la Serie B sia circoscritto a Fiorentina e Napoli.

✳️ Le viola di Patrizia Panico e le azzurre di Domenichetti-Castorina sono reduci da due sconfitte che inguaiano alquanto. Il Napoli incassa una dolorosa battuta d’arresto in casa per mano della Lazio Women di Catini, ormai una mina vagante.

✳️ Per capire cosa potrebbe succedere si deve partire da un presupposto: nei confronti diretti è in vantaggio il Napoli. Un arrivo a pari punti garantirebbe dunque la salvezza al club caro al presidente Carlino.

👉🏼 Ci sono possibilità di aggancio? Non resta che scorrere i rispettivi calendari (verde: gare in casa + rosso: gare in trasferta), per intercettare i coefficienti di difficoltà delle due contendenti da qui alla fine del torneo.

👉🏼 Sia le gigliate sia le partenopee sono attese, al prossimo turno, da avversarie scomode e toste. La Fiorentina se la vedrà con la Roma, che viaggia con il vento in poppa e sembra davvero inarrestabile. Al Napoli toccherà la trasferta a Sassuolo, proibitiva sulla carta se le neroverdi di Piovani sono davvero quelle viste a Pomigliano. Non va omesso che le campane erano in evidente sofferenza atletica post-Covid e avevano già perso in trasferta con la cenerentola Hellas Verona Women.

👉🏼 Nelle ultime due giornate se la vedranno con l’Empoli Ladies e il Pomigliano Femminile, in scontri diretti che potrebbero essere anche al calor bianco.

Tutto può (deve) ancora succedere.

Fiorentina Femminile (18 punti)

Roma Femminile 
Pomigliano Femminile
Empoli Ladies 

Napoli Femminile (15 punti)

Sassuolo Femminile 
Empoli Ladies 
Pomigliano Femminile 

You may also like

Serie A Femminile e Nazionale Under 16: i settori giovanili saranno uno dei fattori fondanti della crescita?

La grande prova offerta dalla Nazionale Under 16