Le giallorosse affondano le bianconere e salgono a +8 in classifica: Roma-Juventus finisce 3-1

La Roma di Spugna dimostra di aver superato al meglio l’eliminazione dalla Champions e affonda la Juventus di Montemurro, portando il vantaggio sulle bianconere a +8.

La partita si chiude con il risultato di 3-1 in favore delle capitoline. Un esito che ricalca quello dell’andata e pone una seria ipoteca sul secondo scudetto consecutivo.

La Juventus deve cominciare a guardarsi seriamente le spalle dalla Fiorentina di de la Fuente, che ormai la tallona staccata di un solo punto e appare in forte crescita di gioco e di risultati.

Il risultato della gara non è mai stato in discussione, grazie anche a una superlativa prestazione di squadra della Roma.

Da segnalare, comunque, le strepitose prestazioni di Glionna e Greggi. Linari arriva al settimo centro in campionato, e scusate se è poco per un difensore come lei.

Anche la giovane svizzera Pilgrim, subentrata nella fase finale a Glionna, dimostra di avere molte frecce nel proprio arco e di rappresentare un importante ‘plus valore’ per il club giallorosso.

Roma-Juventus 3-1 (1-0)
21′ rig. Giugliano (R), 62′ Viens (R), 70′ Linari (R), 92’ Thomas (J)

ROMA (4-3-3): Ceasar; Di Guglielmo (87′ Bartoli), Linari, Minami, Sonstevold; Greggi (85′ Troelsgaard), Kumagai, Giugliano; Haavi, Viens (85′ Giacinti), Glionna (74′ Pilgrim). A disp.: Korpela, Ciccotti, Kramzar, Feiersinger, Tomaselli. All. Alessandro Spugna

JUVENTUS (4-2-3-1): Peyraud-Magnin; Lenzini (78′ Gama), Calligaris, Cascarino, Boattin; Caruso, Grosso; Echegini (78′ Thomas), Gunnarsdottir (70′ Girelli), Beerensteyn (70′ Garbino); Cantore (60′ Bonansea). A disp.: Aprile, Salvai, Bragonzi, Palis. All. Joe Montemurro

You may also like

Campionato Serie A Femminile stagione 2024-25, adempimenti per l’iscrizione: – 3 giorni al termine perentorio di martedì 4 giugno

Le dieci società che hanno acquisito il diritto