Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Il calcio femminile, prima del coronavirus, iniziava a vantare numeri assai significativi. Nella stagione 2018-2019, l’ultima pre-Covid, alcune partite hanno registrato spettatori record. In 60.739 si sono presentati ai cancelli dello stadio per seguire Atletico Madrid-Barcellona, in Italia Fiorentina-Juventus ha registrato 39.027 presenze e in Francia sono state 25.907 le persone che hanno assistito a Lione-Psg. Le gare della Coppa del Mondo hanno avuto una media di 21.756 spettatori.

La dinamica stava proseguendo anche nel 2020, con 31.213 spettatori all’Etihad Stadium per il primo derby di Manchester e 38.262 per quello del Nord di Londra tra Tottenham e Arsenal. A testimonianza che la rivalità tra tifoserie è replicabile anche quando a giocare sono le donne.

Un seguito che ha spinto molti sponsor a interessarsi. In Gran Bretagna, Barclays ha messo sul piatto 10 milioni di sterline per 3 anni per vedere associato il suo nome alla Women’s Super League. A livello Uefa, Visa è divenuta il primo sponsor ufficiale del calcio femminile con una partnership della durata di 7 anni a 2,5 milioni di euro a stagione e Nike ha firmato un accordo come fornitore dei palloni da gara ufficiali.

La Bbc si è assicurata i diritti per trasmettere le partite del campionato europeo, che doveva essere ospitato in Inghilterra quest’anno ed è stato poi spostato al 2022, con un’offerta di 10-12 milioni di sterline. Canal Plus e Tfi hanno messo sul piatto 13 milioni di euro per gli stessi diritti in Francia.

Cifre che, secondo Deloitte. aprono opportunità importanti ai detentori di diritti e a nuovi investitori. “Sebbene il progresso possa essere stato temporaneamente sospeso a causa della pandemia di Covid-19”, conclude il rapporto, “questa pausa può creare opportunità di crescita, fornendo a chi deve assumere le decisioni chiave il tempo per riflettere e considerare la direzione futura“.

Fonte: AGI

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 giorno fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni3 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film