Connect with us

Pubblicato

il

Crediamo che non esistono dubbi sul fatto che i vivai rappresenteranno il pilastro sul quale poggerà la (complessa) costruzione di un futuro sostenibile per il sistema calcio femminile.

La crisi economica innescata dalla pandemia, che sta travolgendo la stessa massima serie nazionale maschile, farà saltare molti schemi economici ormai decotti. Aprirà di fatto la strada a progetti che non potranno che essere compatibili con il quadro finanziario generale >>>“Serie A Femminile e cultura dei vivai.

In particolare, il passaggio dallo status dilettantistico a quello professionistico della Serie A Femminile renderà del tutto ineludibile il potenziamento dei settori giovanili >>>“Serie A Femminile  e ruolo dei settori giovanili.

La visione sociale del calcio, inteso come virtuosa integrazione del club con il territorio in tutte le sue espressioni, troverà appiglio nel ruolo attribuito alla meglio gioventù del contesto di riferimento.

Solo iniziative volte in questa direzione potranno rendere possibile il ricambio generazionale dei tifosi, messi a dura prova dal disincanto che sta travolgendo un mondo pallonaro finito nelle mani del business.

Sarà cruciale, in questo senso, l’impostazione progettuale affidata al nuovo Consiglio Direttivo della Divisione Calcio Femminile (al cui interno è stata rinnovata la carica di presidente a Ludovica Mantovani), coordinato dal presidente della Figc Gabriele Gravina (grande innovatore fin dai tempi in cui era il numero uno della Lega Pro) >>>“Divisione Calcio Femminile, c’è una mission da portare a termine.

Si tratta di riuscire a fondere l’anima professionistica del sistema con l’anima dilettantistica che ha costruito la storia del calcio femminile e non può essere cancellata con un colpo di spugna.

È con questa visione che ci dobbiamo preparare ad assistere alle fasi finali del Campionato Primavera Femminile. Final Eight e Final Four meriterebbero (meritano) tutta l’attenzione mediatica possibile. Sono, per il movimento, la finestra aperta verso il futuro.

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi